Costruire una sweat-box

In talune situazioni, il lavaggio dei francobolli non è la migliore soluzione. Alcune volte è meglio utilizzare un metodo un po’ più delicato senza far andare in contatto con l’acqua il francobollo stesso. Questo è ad esempio il caso in cui bisogna staccare un francobollo nuovo con gomma che si è attaccato ad una pagina d’album cercando di rovinare il meno possibile la gomma, oppure quando si vuole staccare un francobollo da una busta che sappiamo già che perderà il suo colore a contatto con l’acqua (come le infami buste arancioni!!).

Quindi, facciamo lavorare per noi l’umidità. La tecnica in parole povere è semplicemente quella di creare un contenitore a tenuta stagna ed alcune spugne bagnate al suo interno: il calore dell’ambiente casalingo, farà evaporare pian piano l’acqua che molto delicatamente staccherà in nostri francobolli.
Ecco di cosa avete bisogno:

1. 1 contenitore a tenuta stagna trasparente (vanno bene quelli per conservare il cibo)
2. 2 spugne
3. Un piccolo cestino di plastica (come quelli per contenere la frutta)
4. 2 spilli da carta
5. 1 tappo di sughero
6. 2 tappi di plastica

Ed ecco come operare:
1. Prendete il contenitore a tenuta stagna (Fig. 1) che deve essere trasparente in modo da permettervi di guardare lo stato del vostro francobollo ed attaccate sul suo coperchio una spugna nuova bagnata precedentemente e strizzata in modo che non coli. Fissatela con i due spilli da carta al coperchio (Fig. 2).

2. Tagliate la parte superiore del cestino, se questo risultasse troppo alto per il contenitore in modo da farlo entrare tranquillamente dentro. Il cestino servirà ad evitare il contatto diretto del francobollo con la spugna (Fig. 3).

3. Posizionate quindi una spugna sempre precedentemente bagnata e strizzata, sul fondo del contenitore a tenuta stagna e quindi ponete sopra i 2 tappi di plastica che serviranno da “distanziatori” tra il cestino dove verrà posizionato il francobollo e la spugna sottostante (Fig. 4).

4. A questo punto, inserite il francobollo nel cestino di plastica e chiudete il tutto con il coperchio a cui avevamo precedentemente attaccato una spugna. Il tutto dovrebbe presentarsi come in fig. 5.

5. Quindi, per evitare che esca dell’umidità dai buchi fatti con gli spilli e per fissare la spugna al coperchio (ed anche per evitare di farsi male), attaccate alle punte che fuoriescono le due meta di un tappo di sughero precedentemente tagliato (Fig. 6)

Adesso aspettate con calma: a seconda della grandezza della scatola e dal calore dell’ambiente in cui l’avete posta, verranno pian piano a formarsi delle goccioline d’umidità che staccheranno in modo molto delicato i francobolli. Personalmente sono riuscito a staccare quasi perfettamente anche francobolli nuovi con gomma, intaccandoli veramente in minima parte (così come in alcuni casi non sono proprio riuscito a staccarli in quanto probabilmente la colla era troppo tenace).
Comunque, prima di utilizzare il lavaggio “feroce”, provate con questa “dolce scatola che più dolce non si può”.

[ Lucas ]

Giovanni Piccione 135 Articoli
Creatore, nel 1999, del sito Filatelia e Francobolli. Da subito ha accarezzato l'idea di creare una community di collezionisti filatelici on line e dopo varie piattaforme ed aggiustamenti fonda, nel 2002, il Forum di Filatelia e Francobolli, il primo Forum Filatelico italiano. Nel 2006 nasce, dal Forum, FilateliCa oggi l'unico Congresso Filatelico CULTURALE e non commerciale in Italia.

Commenta per primo

Lascia un commento