Compattazione della carta

Per ricostituire l’originale compattezza della carta che si è infragilita a causa del tempo o di trattamenti smacchianti “vigorosi”, basterà eseguire un trattamento a base di gelatina o colla di pesce. Ecco una lista di ciò che dovete procurarvi:
1. Una bacinella smaltata poco profonda, abbastanza larga da potervi inserire il foglio di carta, la busta o quant’altro vogliate ricompattare
2. Una pentola
3. Un supporto su cui appoggiare detta bacinella. Al di sotto del supporto dovrà essere posizionata una fonte di calore
4. Un fornelletto a spirito come bruciatore
5. Fogli di gelatina o colla di pesce
6. Acqua distillata
7. Un setaccio

Ed ecco l’operazione da svolgere in dettaglio:

1. Accertatevi che la carta da ricompattare sia pulita e priva di tutti quei segni e quelle macchie non gradite: infatti l’immersione in gelatina fissa il tutto e non è reversibile.
2. Mettete in una pentola, 30 grammi di gelatina e 1 litro d’acqua distillata e fate riposare per una notte in modo che la gelatina assorba l’acqua e si gonfi.
3. Scaldate la soluzione ad una temperatura costante di 50° e mantenetela fino a renderla abbastanza fluida.
4. Passate l’impasto al setaccio per togliere i grumi e controllate la vischiosità del tutto prendendone un po’ tra le dita: dovrebbe essere leggermente appiccicoso. Se lo è troppo, allora aggiungete dell’altra acqua.
5. A questo punto mettete il composto nella bacinella smaltata nella cui parte inferiore avete precedentemente posto il fornelletto a spirito per mantenere la temperatura di 50° (utilizzate un termometro da cucina).
6. Posizionate la carta da ricompattare nella bacinella e lasciatela lì per 2-3 minuti.
7. Togliete la carta dal bagno ricompattante ed asciugate con fogli di carta assorbente: appena quest’ultima si inzuppa cambiatela ed operate così fin quando il grosso dell’umidità è stata tolta. Quindi ponete tra altri due altri fogli di carta assorbente con un leggero peso posto al di sopra, in modo da appiattire la carta trattata.

Attenzione a non utilizzare questo metodo con buste che presentano francobolli, in quanto si potrebbero avere problemi di distacco e simili ed in alcune buste antiche i cui inchiostri a base di carbonio possono essere idrosolubili.

[ Lucas ]

Giovanni Piccione 135 Articoli
Creatore, nel 1999, del sito Filatelia e Francobolli. Da subito ha accarezzato l'idea di creare una community di collezionisti filatelici on line e dopo varie piattaforme ed aggiustamenti fonda, nel 2002, il Forum di Filatelia e Francobolli, il primo Forum Filatelico italiano. Nel 2006 nasce, dal Forum, FilateliCa oggi l'unico Congresso Filatelico CULTURALE e non commerciale in Italia.

Commenta per primo

Lascia un commento